Giuseppe Scarabelli

giuseppe-scarabelli-imola.jpg

C'è la figura di Giuseppe Scarabelli all'origine dello storico Istituto Agrario di Imola a lui intitolato e quindi della stessa Associazione di ex Allievi. Nato il 15 settembre 1820 sulle rive del Santerno, Giuseppe Scarabelli Gommi Flamini è stato un geologo, paleontologo, archeologo, membro dell'Accademia dei Lincei e grande uomo politico.

La sua formazione scolastica si è sviluppata all'interno della sua famiglia e per un breve periodo nelle Università di Firenze e Pisa. Nel 1845 Scarabelli torna nella sua Imola per dedicarsi interamente alle ricerche geologiche e archeologiche sul versante appenninico tra Bologna e Ancona e ottenendo straordinari successi nel campo dell'archeologia preistorica, scienza della quale è tuttora considerato uno dei padri fondatori.

 

Tra le sue attività scientifiche di maggiore importanza si citano la pubblicazione delle carte geologiche della Repubblica di San Marino (1851), della provincia di Bologna (1853), della provincia di Ravenna (1854), del territorio del Sinigalliese dell'Anconitano (1859) e del versante settentrionale dlel'Appennino compreso tra i fiumi Montone e Foglia (1880). Inoltre, si è dedicato ai lavori di scavo dei siti preistorici di Monte Castellaccio di Imola e di San Giuliano in località Toscanella di Dozza.

Uomo dalle grandi convinzioni liberali, dopo la nascita del Regno d'Italia, diventa il primo sindaco di Imola dal 1860 al 1866, mentre nel 1894 viene nominato senatore del Regno; l'impegno nella politica nazionale Scarabelli lo intende soprattutto al fine di sensibilizzare le nascenti istituzioni italiane sul tema delle ricerce geologiche-minerarie.

Ma Scarabelli aveva già iniziato in precedenza a ricoprire cariche pubbliche nell'Amministrazione comunale, sin dal 1846, un anno dopo il suo rientro a Imola. E' stato in seguito tra i fondatori di importanti istituzioni cittadine come l'Asilo infantile “Principe di Napoli” aperto nel 1847 e che Scarabelli diresse fino alla sua morte; l'istituto per l'istruzione dei bambini esiste tuttora con il nome di Giardino d'Infanzia. Scarabelli inoltre ha contribuito alla fondazione della Cassa di Risparmio di Imola nel 1855 e nel 1857, insieme ad altri appassionati, al Gabinetto di storia naturale di Imola, poi trasformato in Museo Civico intitolato allo stesso Scarabelli e oggi ospitato negli spazi del complesso San Domenico.

 

Vai alle carte geologiche custodite nel Museo di Imola

Vai al sito del Museo naturalistico Giuseppe Scarabelli