Chi siamo

raduno_1.jpg

Una scuola speciale, situata in un luogo speciale, merita di essere sostenuta da persone altrettanto speciali. Un'antica villa trasformata in una moderna struttura didattica e adagiata in un ampio parco sulle prime colline di Imola, non può che lasciare un ricordo indimenticabile per chi l'ha frequentata negli anni della gioventù.

 

Per questo motivo da oltre 30 anni è attiva l'Associazione ex Allievi dell'Istituto Agrario “Giuseppe Scarabelli” di Imola, nata nell'anno scolastico 1983-84 su proposta del perito agrario Nino Ferraresi e del preside Manlio Vivarelli con lo scopo di tenere vivi quei valori di amicizia, passione, studio e professionalià incontrati all'interno della scuola, nella quale alberga da oltre 130 anni un clima positivo tra docenti e studenti difficilmente riscontrabile altrove.

 

(Nella foto a fianco, un raduno dell'associazione nell'aula magna dell'Istituto Scarabelli. Sotto, una foto storica di allievi della scuola).

 

 

L'Associazione, che riunisce i cosiddetti “scarabelliani” e conta circa 200 iscritti, si propone di organizzare attività formative, culturali e sociali fornendo ai soci occasioni di incontro tramite la promozione di conferenze, convegni, riunioni di aggiornamento tecnico e di divulgazione scientifica e di ogni altra iniziativa tesa a sviluppare l'interesse del perito agrario e ad accrescerne la sua professionalità e le sue competenze. Inoltre, l'Associazione provvede alla custodia dell'elenco dei diplomati all'Istituto Agrario e al suo aggiornamento annuale. 

 

 

Il contatto degli ex Allievi con l'attuale Istituto (che oggi ha cambiato denominazione in Istituto di Istruzione Superiore “Scarabelli – Ghini” Tecnico Agrario, Professionale Chimico e Biologico) è costante, così come il sostegno che tutti i giorni gli “scarabelliani” garantiscono alla loro amata scuola.

Tra gli obiettivi dell'Associazione c'è infatti quello di favorire la formazione dei giovani diplomati e diplomandi dello Scarabelli. Per questo sono sorte nel tempo iniziative come le borse di studio per gli studenti meritevoli, un contributo economico pensato per premiare gli alunni del quinto anno che alla fine dell'anno scolastico oltre ad avere la media voti più alta, conseguono l'esame di Stato con il punteggio più elevato. Questo premio rappresenta quindi uno stimolo ai giovani diplomandi affinché si impegnino maggiormente per conseguire un livello di preparazione e di studio sempre più valido.

Ogni anno si svolge l'assemblea dei soci dell'Associazione; nell'occasione, vengono premiati con una pregiata pergamena tutti gli ex Allievi cosiddetti "cinquantenni del diploma", che hanno cioè conseguito la maturità all'Istituto Scarabelli esattamente mezzo secolo fa. Sempre nell'ambito di tale ritrovo, agli intervenuti viene anche consegnata una bottiglia di vini prodotti all'Istituto Agrario cosiddetta "millesimata, nel senso che è dotata di un bollino che ricorda l'evento.

(Nella foto a sinistra, la vicepresidente dell'Associazione, prof.ssa Marina Zanerini, consegna una bottiglia "millesimata" a un ex Allievo. Sotto, alcuni ex Allievi durante una visita alle cantine marchigiane).