Lo statuto

raduno_convegno1.jpg

Istituita come associazione culturale basata su “principi solidaristici e di aggregazione sociale”, l'Associazione ex Allievi ha tre scopi principali enunciati all'articolo 2 dello Statuto: l'organizzazione di attività formative, culturali e sociali; la promozione di iniziative dirette alla ricerca e alla divulgazione scientifica; la custodia dell'elento dei periti agrari diplomati all'Istituto Scarabelli e l'aggiornamento annuale.

 

 

Secondo la previsione dell'articolo 4, i soci possono essere classificati in due categorie. La prima riguarda i soci ordinari, alla quale sono ammessi tutti i periti agrari in possesso di diploma rilasciato dall'Istituto Scarabelli. La seconda categoria è quella dei soci onorari sono rappresentati da tutte quelle persone che “abbiano particolarmente contribuito al buon nome della Scuola Agraria e dell'Associazione ex Allievi, che si siano distinte nei vari settori: agricolo, industriale, commerciale e culturale”.

 

Gli organi sociali dell'Associazione, così come individuati dall'articolo 11, sono l'Assemblea dei Soci, il Consiglio Direttivo e il Collegio dei Probiviri. La durata del mandato degli amministratori è di 3 anni. I soci onorari non sono tenuti al versamento delle quote associative e non possono esercitare il diritto di voto né attivo né passivo.

(Nelle foto, due momenti importanti di vita dell'Associazione: un convegno formativo per periti agrari e un raduno di ex Allievi).